Quali sono le principali cause di infortunio?

Ora che sei tornato a lavoro, potrebbe essere una buona idea chiederselo…

Per darci una risposta, pensiamo agli incidenti stradali. O ancor meglio, alle lesioni fisiche più o meno gravi che gli incidenti comportano.

La top 5 delle cause dei sinistri stradali è:

  1. Uso del cellulare alla guida (altresì da definire: ABITUDINE SBAGLIATA)
  2. Colpo di sonno improvviso (altresì da definire: SEI STANCO E LO SAI, E SE NON TI SEI ADDORMENTATO FINO AD ORA NON SIGNIFICA CHE NON TI ADDORMENTERAI MAI)
  3. Uso di alcol e droghe
  4. Mancato rispetto delle più semplici e note regole codice della strada (ad esempio: uso delle cinture di sicurezza)
  5. Condizioni del veicolo non ottimali

Benché questa sia una brutale macro analisi di massima, proviamo a fare un parallelo tra incidenti stradali e infortuni sul lavoro.

Per inciso, le morti sul lavoro dovute agli infortuni in itinere (quindi con buona probabilità dovute ad incidenti stradali) rappresentano il 27% sul totale. Quindi, il paragone non è neanche così azzardato…

Ma torniamo a noi.

Vediamo ora le cause degli infortuni. Quasi sempre gli infortuni dipendono da un insieme di cause.

Proprio a questo riguardo, si calcola che circa il 65% degli infortuni è determinato da fattori umani:

  • Distrazione
  • Comportamenti azzardati
  • Negligenza
  • Abitudinarietà
  • Eccessivo senso di sicurezza

 

Ti torna il parallelo con gli incidenti stradali?

 

Infine, solo una percentuale inferiore è determinata dalle concrete condizioni di sicurezza in azienda.

STOP! Non vogliamo dire con questo che la sicurezza in azienda non debba esserci.

Ma che questa DA SOLA NON È SUFFICIENTE!

E poi, sai in quali giorni e orari lavorativi si registrano più infortuni?

  • Le prime ore del lunedì
  • Le ultime ore del venerdì

Ovvero, quando sei tu stanco o stai pensando ad altro.

In definitiva, ricorda una e una sola cosa. Che tu sia alla guida o che tu sia un lavoratore, la tua sicurezza – in gran parte – dipende da te. Non dimenticarlo.

 

In definitiva, ricorda una e una sola cosa. Che tu sia alla guida o che tu sia un lavoratore, la tua sicurezza – in gran parte – dipende da te. Non dimenticarlo.

Commenti