D- Ci racconti brevemente la storia della Biemmegraf srl e il suo ruolo all’interno della società.

La Biemmegraf con più di quarant’anni nel settore delle arti grafiche, è nata a cavallo tra il 1969/1970 dalla volontà di Bellesi Pierino dopo l’acquisizione di piccole realtà artigianali della città di Macerata.

Dopo pochi anni, l’attività si è ingrandita ed abbiamo avuto l’esigenza di lavorare in spazi più ampi, nel 2002 l’azienda si è nuovamente trasferita, ed è qui a Piediripa di Macerata che attualmente esercita la propria attività. L’azienda familiare  è passata dal padre ai figli Bellesi Barbara e Michele, io sono responsabile commerciale ed amministratore delegato, all’interno dell’azienda mi occupo anche di sicurezza sul lavoro.

D- Può secondo lei trovare spazio il D.Lgs.81/2008 in materia di salute e sicurezza nel lavoro all’interno di un contesto economico difficile come quello di oggi?

Per  la sicurezza nei luoghi di lavoro è stato fatto tanto rispetto al passato, l’azienda ha sempre creduto nell’innovazione tecnologica, sia per i vantaggi produttivi e di qualità, ma sicuramente questo ha portato vantaggi anche a livello di sicurezza sul lavoro. Tutti i macchinari nuovi o di ultima generazione sono concepiti con controlli di sicurezza a tutela degli operatoti che ci lavorano. Questo ci ha portato a fare importanti investimenti nel tempo, certo qualche anno fà era più semplice poter progettare e attuare migliorie e azioni di rinnovamento nell’azienda ai fini di garantire maggiore sicurezza ai lavoratori, l’attuale contesto economico di certo non ci aiuta, ma non vuol dire questo che possiamo fare della sicurezza un optional sul lavoro. E’ vero che le difficoltà del mercato si fanno sentire ma continuiamo conviti che il tempo e i risultati ci daranno ragione a fare della qualità e della sicurezza due prerogative fondamentali della nostra politica aziendale. Sono convinta anche che tutti gli imprenditori che desiderano crescere  debbano fare lo stesso.

D- Quali vantaggi pratici ha riscontrato applicando il D.Lgs 81/2008 all’interno della sua azienda?

Sicuramente una maggiore presa di coscienza da parte di tutti i miei lavoratori verso certi atteggiamenti che potrebbero portare a infortuni con conseguente perdita di produttività. Abbiamo puntato molto sulla formazione delle varie figure addette alla sicurezza e anche di tutti i lavoratori sui rischi generici e specifici della nostra attività come richiesto dall’accordo stato regioni del dicembre 2011. Abbiamo avuto la possibilità di attingere  dai fondi interprofessionali una parte della formazione e quindi avere un risparmio sui costi, inoltre l’aver creato un percorso costante di formazione, di gestione e controllo ci permette ogni anno di presentare il modello OT24 e di ottenere importanti sconti sui premi INAIL.

D- Cosa si sente di consigliare agli imprenditori di oggi sul tema della sicurezza sul lavoro?

Di non farsi guidare dal pregiudizio (secondo me tutto italiano) che la sicurezza nei luoghi di lavoro sia solo un costo inutile dettato da uno Stato autoritario che non comprende noi imprenditori. Può diventare un costo inutile se la sicurezza viene fatta tanto per.. stampando un po di carta e con qualche attestato appeso al muro. Ma se fatta in maniera intelligente può davvero migliorare i processi lavorativi ed evitare altri tipi di processi.. Consiglio vivamente di non attuare la politica fai da te ma come cerchiamo di farci aiutare dal miglior commercialista, dal miglior avvocato e dal miglior dottore cerchiamo di scegliere un buon consulente che ci sappia guidare nei migliori dei modi.

Conclusioni:

La ringraziamo per la sua disponibilità e le facciamo i complimenti per le scelte fatte, le auguriamo un buon lavoro

trovate la Biemmegraf su: www.biemmegraf.it

Commenti